"Chi mangia bene produce meglio"

Sebastiano Capurso -

Le mucche sono allevate nei pascoli di un luogo incantato, il Parco della Murgia, altipiano che solca buona parte della Puglia attraversando la Valle d'Itria. Un territorio ricco di verde, storie e risorse naturali.

  • Cuor di Gioiella

    Un cuore cremoso che racchiude il gusto sublime del latte. Morbido, dolce e delicato, la perfetta rappresentazione di chi mangia con gioia.

  • Burratina Fumè

    Un guscio di pasta filata dal leggero sentore di legni pregiati con un cremoso ripieno di stracciatella alla panna. La burratina fumè è la perfetta evoluzione della burratina pugliese, prodotto tipico della tradizione casearia della provincia di Bari. La dolcezza della stracciatella si confonde con l'aroma forte e il profumo intenso dell'affumicatura, creando un sapore inimitabile e un gusto inconfondibile.

  • Burratina al tartufo

    Un carattere deciso, un profumo delicato ed un sapore caratteristico ed inconfondibile. Un'esperienza gastronomica fuori dal comune, la sintesi inebriante di gusto provocata dalla combinazione tra tartufo e stracciatella. Un incontro di territori, tradizioni e culture culinarie diverse che dà origine a percezioni gustative mai provate prima.

Cuor di Gioiella

Un cuore cremoso che racchiude il gusto sublime del latte. Morbido, dolce e delicato, la perfetta rappresentazione di chi mangia con gioia.

Burratine Fumè

Un guscio di pasta filata dal leggero sentore di legni pregiati con un cremoso ripieno di stracciatella alla panna. La burratina fumè è la perfetta evoluzione della burratina pugliese, prodotto tipico della tradizione casearia della provincia di Bari. La dolcezza della stracciatella si confonde con l'aroma forte e il profumo intenso dell'affumicatura, creando un sapore inimitabile e un gusto inconfondibile.

Burratina al tartufo

Un carattere deciso, un profumo delicato ed un sapore caratteristico ed inconfondibile. Un'esperienza gastronomica fuori dal comune, la sintesi inebriante di gusto provocata dalla combinazione tra tartufo e stracciatella. Un incontro di territori, tradizioni e culture culinarie diverse che dà origine a percezioni gustative mai provate prima.

  • MUCCHE
    felici


    Il segreto di Gioiella è nel latte di mucche di razza Bruna, naturale erede della nobile Podolica, al pascolo semibrado negli allevamenti storici sull'antica “Via del latte”.

  • TERRA
    incontaminata


    Seminativi ad erbaio con un misto di trifoglio, veccia e avena e boschi profumati di quercia, melo selvatico, lentisco ed erbe aromatiche conferiscono al latte
    una qualità superiore.

  • LATTE
    selezionato


    Partiamo dalla terra, rispettiamo i cicli biologici per portare su ogni tavola un prodotto di qualità nel rispetto della salute. Utilizziamo solo latte di alta qualità da allevamenti selezionati.

Gallery
  • Una bicicletta e
    duecento mila lire
    nasce cosi il mito Gioiella

    Una bicicletta, due fratelli e i risparmi di nonna Paola, duecento mila lire in grossi fogli. Inizia così da Gioia del Colle, quasi un secolo fa, il sogno dei fratelli Sebastiano e Francesco Capurso con la storia della mozzarella più celebre d'Italia: la “Gioiella”. Una piccola bottega al centro del paese e una bicicletta adattata in modo rudimentale al trasporto del latte, segnano il destino della Gioiella, la rinomata mozzarella di cento grammi che da Gioia arriverà sulle tavole di tutta Italia.

    "Ho incominciato la mia attività andando a raccogliere il latte con la bicicletta tra le masserie di Gioia e ho fatto conoscere la mozzarella "Gioiella" in tutta Italia e nel mondo"

    Sebastiano Capurso
  • I primi investimenti
    e l'inizio del sogno

    Sebastiano e Francesco con quelle duecentomila lire di nonna Paola intraprendono il sogno della grande azienda. Acquistano un mulino con “grotte” dove far stagionare i formaggi e un ampio capannone dove custodiranno prima un carretto trainato da cavalli “principini”, i più veloci, poi la nuova “Belvedere” modificata apposta per il trasporto dei bidoni del latte.

  • Competenza e qualità
    le chiavi del successo

    L'azienda assume dimensioni maggiori; si formano i mastri casari che diverranno i più esperti del territorio e si inaugura il laboratorio di analisi interno per garantire la qualità del latte e delle materie prime utilizzate nel processo produttivo.

    "Papà era 'la mozzarella'. Con le mani capiva la qualità del latte; una speciale percezione sensoriale, un'arte tramandata ai mastri casari di generazione in generazione"

    Filippo Capurso
  • Con Gioiella si sviluppa
    un intero territorio

    La produzione aumenta vertiginosamente. Sebastiano Capurso è stimato come massimo esperto in Italia nel settore caseario. L'indotto cresce, gli allevatori incoraggiati da pagamenti puntuali investono acquistando bestiame, costruendo stalle ed ampliando i pascoli. Il sogno dei fratelli Capurso si trasforma in un miracolo economico

    "Si era, con i Capurso, di fronte a quegli uomini i quali, giunti con il lavoro e l'intelligenza a creare un'azienda di vaste proporzioni, non dimenticano i loro inizi"


    "Gioia Del Colle - Gioiesi Eminenti" Giuseppe Milano
  • Artefici del lavoro
    italiano nel mondo

    Il marchio Gioiella è presente e rinomato in tutta Italia grazie ad una rete di distribuzione capillare. Tanti i premi al merito nazionali: “Artefici del lavoro italiano del mondo” nel 1976, “Qualità Mezzogiorno” in Campidoglio nel 1977, “Italia Superstar Award” nel 1988 , “Mercurio d'Oro” nel 1993.

    "Il veder crescere la propria azienda, diversificare gli investimenti, garantire il lavoro a centinaia di famiglie era più importante di qualsiasi targa o medaglia al merito"


    "Gioia Del Colle - Gioiesi Eminenti" Giuseppe Milano
  • Gioiella leader
    del settore in Italia

    L'ottima qualità dei prodotti unita ad investimenti diversificati e la ricerca di nuovi mercati rendono l'azienda leader nazionale del settore. Gioiella assicura lavoro e futuro a centinaia di famiglie e favorisce la crescita economica e sociale dell'intero territorio.

  • Nasce il nuovo caseificio.

    Dopo quasi cento anni Gioiella è rimasta fedele alla tradizione, esaltando la cultura del cibo e l'identità gastronomica del territorio. Il nuovo stabilimento dotato di soluzioni tecnologiche ed impiantistiche all’avanguardia permette di razionalizzare al meglio i processi produttivi. Innovazione e tecnologia coniugano processi di lavorazione e sicurezza alimentare.

    "La ricerca di nuovi prodotti e l'innovazione sono le mie sfide personali"

    Andrea Brandonisio

  • Una bontà garantita Petrini

    Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, visita l'azienda e rimane felicemente soddisfatto dell'intera filiera produttiva.
    Al termine della sua visita Carlo Petrini si rivolge ai protagonisti della produzione  del nuovo caseificio “Gioiella” lanciando   loro una  sfida, una mission aziendale per il futuro:   “Continuate così”. Grazie sig. Petrini,  sarà nostro dovere ed onore  continuare ad amare  il nostro lavoro  ed i nostri prodotti.

  • Gioia a tavola
    oggi come allora

  • Produzioni salutistiche a
    zero impatto ambientale

    Work in progress

Gallery

 AZIENDA
Capurso Azienda Casearia srl
I TRAV. VICINALE LE STRETTOLE
(VIA FILIPPO GISOTTI)
70023 - Gioia del Colle (BA)  

Superficie: 27.000 mq (8.000 mq coperti)
60 dipendenti

Tel : (+39) 080 3484025 - 3481143
Fax ordini : (+39) 080 3482918
Fax amministrazione: (+39) 080 3481189

 Punto vendita aziendale

 COME RAGGIUNGERCI
Da Bari (autostrada A14)
prendere l'uscita Gioia del Colle, svoltare a sinistra per SP106. Dopo 3km svoltare
a destra per via Giacinto Fortunato, a 300mt incontrerete l'ingresso aziendale.
Da Taranto (autostrada A14)
prendere l'uscita Gioia del Colle, svoltare a sinistra per SP106. Dopo 3km svoltare
a destra per via Giacinto Fortunato, a 300mt incontrerete l'ingresso aziendale.

2014 © GIOIELLA | Capurso Azienda Casearia srl Credits by SWITCHON